A proposito di… tecnologia digitale, social media e salute mentale in adolescenza

SEGNALAZIONE DI STUDI E RICERCHE

Siamo così certi che l’impiego, pressoché quotidiano, della tecnologia digitale da parte degli adolescenti abbia impatti negativi, a breve e a lungo termine, sulla loro salute mentale?
Che correlazioni ci sono poi tra il loro utilizzo e certi tipi di disturbi dell’umore?
Alcune tecnologie digitali sono più dannose di altre? In caso affermativo, quali sono?

A queste e ad altre domande si cerca di dare delle risposte scientificamente fondate, ma le ricerche attendibili sul tema sono ancora poche.

Infatti, secondo un recente studio (M. Vuorre, A. Orben, A.K. Przybylski, There Is No Evidence That Associations Between Adolescents’ Digital Technology Engagement and Mental Health Problems Have Increased, in Clinical Psychological Science, Vol. 9, n. 5, 2021, pp. 823–835) le dimostrazioni scientifiche sul tema sono ancora scarse e quelle che ci sono non sono tali da consentire di affermare, con ragionevole certezza, che ci siano associazioni chiare tra impegno tecnologico e stato di salute mentale negli adolescenti.

Al momento, quindi, è prematuro giungere ad alcune conclusioni.

Per questo motivo, si sollecita la massima collaborazione possibile tra aziende tecnologiche e scienziati di ogni ordine e disciplina, dato che con tali strumenti si avrà sempre più a che fare.

___________________


>>> Per approfondimenti leggi l’articolo completo cliccando qui.